Disgustoso ma vero, hai sempre tirato lo sciacquone del WC male: il motivo ti farà rabbrividire

Sai come tirare lo sciacquone del WC? Ecco i passaggi da compiere e gli errori da non commettere. La motivazione è tutta da scoprire.

Molti si considerano esperti nelle basi dell’igiene della toilette, ma spesso sbagliano. Infatti, talvolta accade che gli scienziati facciano nuove rivelazioni a riguardo, una cosa che lascia perplessi in tanti.

Hai sempre tirato lo sciacquone del WC male
Ecco perché hai sempre tirato male lo sciacquone del WC – ICicero.it

Non tutti sanno come va veramente tirato lo sciacquone e commettono degli errori. Tale gesto semplice e istantaneo viene fatto con la semplice pressione di un pulsante, ma potremmo non eseguirlo correttamente.

Premessa necessaria: iniziamo col dire che la tavoletta del water va sempre abbassata prima di tirare lo sciacquone. Ci sono pro e contro sul chiudere il coperto del WC e lasciarlo aperto. Ecco quali sono.

WC e sciacquone, esegui questi passaggi per non commettere errori

Nel momento in cui si tira lo sciacquone, tutto ciò che si trova all’interno del WC viene espulso fuori con degli schizzi. Questi ultimi contengono delle goccioline cariche di batteri che si depositano sulle superfici vicino alla toilette. Questo significa che se una persona entra in contatto con queste goccioline, rischia di catturare i batteri contenuti in esse. Inoltre, lo spruzzo della tazza del WC è acqua aerosolizzata che può essere inalata dalle persone vicine, causando così infezioni respiratorie e gastrointestinali.

Sciacquone, ecco come fare per non tirarlo male
WC e sciacquone, passaggi per non commettere errori – ICicero.it

Evan Floyd, Professore presso l’Health Sciences Center dell’Università dell’Oklahoma, ha riferito cosa accade se si lascia il coperchio aperto: “Non sono molte le persone che si ammalano a causa dello scarico dei gabinetti. Non è la fine del mondo“, specificando che l’ammalarsi a causa dello sciacquone aperto “dipende da molti fattori“. Per questo motivo, non è possibile per gli scienziati quantificare i rischi esatti associati allo scarico dell’acqua. Alcuni ambienti, come le navi da crociera – ha detto Floyd – si sono rivelati “più favorevoli alle malattie legate alla toilette“.

Non tutti gli agenti patogeni presenti nei servizi igienici sono dannosi. Alcuni possono portare far ammalare anche a livelli bassi, altri invece, se presenti a livelli molto alti, possono avere qualche effetto più concreto sugli esseri umani. Sicuramente, chiudere il coperchio del WC prima dello scarico è un modo ottimale per ridurre il rischio di contrarre batteri e agenti patogeni ma non elimina i rischi associati.

Il docente Evan Floyd ha concluso dicendo: “Le particelle sottili non verranno realmente ridotte perché l’aria è ancora formata in un getto. È importante stabilire pratiche igieniche regolari per combattere la maggior parte di questi rischi di infezione“. Quindi, è possibile senz’altro ridurre al minimo gran parte della contaminazione dell’aria e delle superfici: “I sevizi igienici adeguamenti ventilati garantiscono anche la dispersione degli aerosol contaminati“. Per far sì che questo avvenga, la tazza del water necessita di pulizia costante.

Impostazioni privacy