Chiudi

San Felice Circeo

Seguici su Facebook

Apri
Apri
iCicero la guida turistica di San Felice Circeo
iCicero: San Felice Circeo - Parco Nazionale del Circeo

Parco Nazionale del Circeo

Via C. Alberto 107
04017 San Felice Circeo (LT)
Tel: 0773512240

Comuni di: Sabaudia, San Felice Circeo, latina, Ponza (Isola di Zannone).

Lungo la costa tirrenica del Lazio meridionale, circa 100 km. a sud di Roma, s’incontra il Parco Nazionale del Circeo che, con i suoi 8.500 ettari di superficie, caratterizza ed impreziosisce l’intera area della pianura pontina. La sua istituzione risale al 1934 quando, contestualmente ed in contrapposizione alla logica “integrale” della Bonifica dell’Agro Pontino degli anni ’30, che prevedeva interventi di prosciugamento, disboscamento ed appoderamento a tappeto, la Legge istitutiva del Parco Nazionale del Circeo salvò una parte della “Selva di Terracina”, l’odierna Foresta del Parco. Quest’ultima, insieme al Promontorio del Circeo, al Lago di Paola ed alla Duna Litoranea, costituì il primo nucleo; successivamente si aggiunsero i Laghi costieri Caprolace, Monaci e Fogliano, e l’Isola di Zannone. Un prezioso “arcipelago di isole ambientali”, ricco di importanti elementi vegetazionali e presenze faunistiche, “isole culturali” costituite da numerosi reperti di ogni epoca che testimoniano, al di là del mito che lega il Circeo alla leggenda omerica di Ulisse e della Maga Circe, la presenza di popolazioni preistoriche, tra cui l’Uomo di Neanderthal, di insediamenti umani di ieri e di oggi (le città di Sabaudia e San Felice Circeo e parte del territorio di Latina; i siti archeologici della Casarina, della Sorresca e della Villa di Domiziano; il Borgo e Villa di Fogliano; i resti del monastero benedettino dell’Isola di Zannone); la Foresta del Parco (Selva di Circe),estesa 3.260 ettari e unica foresta naturale di pianura in Italia, con le sue ”piscine” periodicamente allegate; il Promontorio del Circeo, unica altura del Parco, con i versanti del Quarto Caldo e del Quarto Freddo; la Duna, sottile striscia di sabbia che costeggia il mare con la sua tipica vegetazione fatta di ginepro coccolone e di fantasiose fioriture. I vari ambienti naturali del Parco e le strutture per i visitatori sono liberamente e gratuitamente visitabili, ad eccezione di alcune aree limitate: Riserve Naturali (ingresso vietato o limitato), Museo Naturalistico del Centro Visitatori (ingresso a pagamento). Presso il Centro Visitatori, sito a Sabaudia, sono disponibili: Ufficio Informazioni, Biblioteca Naturalistica, Sala Audiovisivi ed Auditorium, percorsi attrezzati con tabelle informative e ricostruzioni di ambienti pre-bonifica, un’area pic-nic. Altri poli attrezzati sono: al Borgo di Villa Fogliano (laboratorio di educazione ambientale sulle zone umide e museo ornitologico, sentiero natura nel giardino botanico anche per non e ipo-vedenti, area pic-nic); a Cerasella, nel cuore della “Selva di Circe” (recinto faunistico e area pic-nic); in località Lestra Cocuzza (Centro di Documentazione sulla Sanità e l’Istruzione nella Palude Pontina); sull’isola di Zannone, raggiungibile privatamente o con visite guidate.

Informazioni:

Porta del Parco
S.FELICE CIRCEO: Piazza Lanzuisi, tel.0773549038 e c/o Ass. Pro Loco, tel.0773547770

COME ARRIVARE
Il Parco Nazionale del Circeo è raggiungibile da nord, percorrendo da Roma la S.S.148 Pontina e, superata Latina, proseguendo sulla S.S.148 e deviando per Sabaudia o prendendo la Litoranea o la Lungomare; da Sud si percorre la S.S. 7 Appia o la S.S.213 Flacca e, superata Terracina, la S.S.148 Pontina che si lascia prendendo a sinistra in direzione Sabaudia, o la provinciale Terracina-S.Felice Circeo che riconduce sulla Litoranea o sulla Lungomare


Indirizzo : Via C. Alberto 107 - 04017 - San Felice Circeo (LT)

Tel: 0773512240

E-mail : segreteria@parcocirceo.it

Web Site :